Nei backstage della #mfw alla scoperta dei trend hairstyle

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestGoogle+

p1090scervino

Nei backstage della #MFW con Redken e L’Oréal Professionnel per scoprire tutte le nuove tendenze.

Eccoci con il secondo post dedicato alla MFW vista dai backstage con L’Oréal Professionnel e Redken alla scoperta di tutti i nuovi trend hairstyle per il 2015/16. Nel primo post abbiamo visto tantissime novità, accanto al wet look vediamo anche acconciature più fresche e naturali.

Da GABRIELE COLANGELO abbiamo ritrovato il fantastico Peter Gray per L’Oréal Professionnel.

L’hairstyle che ha pensato per Colangelo è un look naturale, semplice e minimal. Un look che una ragazza può facilmente replicare da sola con i prodotti giusti.
Una doppia coda, una alta e una più bassa, unite per creare un torchon arrotolato leggermente asimmetrico, quasi un nodo spettinato per un look più sexy, meno impostato.
I prodotti: Constructor spray sulle radici, Next day e Fresh Dust per l’area delle tempie. Per finire, una spruzzata con Elnett soft per “pulire” le acconciature.

Abbiamo fatto una lunga chiacchierata con Peter Gray dove gli abbiamo chiesto quali sono per lui i prossimi “hairstyle trend”, lui ci ha spiazzato dicendoci che non crede in un vero è proprio trend, crede che ogni donna deve trovare il proprio stile grazie alle ispirazioni delle riviste, dei blog, dalla strada. Il vero trend è trovare qualcosa che ci stia bene, e mixarlo con i vari trend di stagione per creare uno stile che sia perfetto per la nostra personalità. Un bellissimo messaggio, non credete?

colangelo1 colangelo2

Per JOHN RICHMOND abbiamo Monica Coppola con tutto il suo team.

L‘ispirazione per l’hairstyle è gotico ma glamour, per avere questo risluatato i capelli sono stati phonati e leggermente cotonati per avere una materia lucida e liscia, poi raccolti stretti sulla nuca con una treccia e leggermente spettinati con dei ciuffi che cadono sulla spalla per avere un senso di libertà e modernità.

I prodotti utilizzati sono: Elnett L’Oréal Professionnel, Valence Verde L’Oréal Professionnel, Alpiane L’Oréal Professionnel e Olio Shu Uemura.

richmond1 richmond2

Da ERMANNO SCERVINO ci attende Paolo Soffiatti per L’Oréal Professionnel .

Il look pensato per la sfilata è morbido e sensuale. Le vere protagoniste sono le onde, sia per capelli lunghissimi ma anche per bob in movimento. Un’acconciatura classica, che si abbina perfettamente agli outfit presentati in passerella. I prodotti utilizzati per realizzare questo look iper femminile sono: Lacca Elnett, Tecni Art Constructor, Tecni Art Fix Max, Tecni Art Liss Controll, Tecni Art Full Volume Extra.

scervino1 scervino2

Da MASSIMO REBECCHI intervistiamo Franco Curletto che ci spiega che l’attenzione è sempre più rivolta alla texture del capello. Il nuovo trend deve avere un’uniformità di movimento e al tempo stesso, una buona struttura dell’acconciatura. Il look deve apparire naturale, ma con una grande lavorazione.

I prodotti utilizzati sono Spray a Porter, lasciato agire per le lunghezze e la polvere di Shu Uemura per le radici. Il risultato è un look leggermente mosso, ma naturale, mi piace!

rebecchi1 rebecchi2

Da MILA SCHON sono felice di rivedere Peter Gray che con la sua gentilezza ci spiega che il look per queste acconciature riprende lo shape degli abiti presentati in passerella, per un perfetto connubio tra moda e hairstyle. Un’acconciatura che gioca molto sulla struttura del capello, quasi a ricreare la texture dei tessuti per richiamare, in tutto e per tutto, la collezione.

Il risultato è una cosa bassa, alla base della nuca, con radici molto pulite e fresche e punte leggermente cotonate per un look spettinato grazie a Next Day Hair e Elnett di L’Oreal Professionnel. Per un look molto leggero e fresco, in perfetto stile Gray.

milashon2 milashon1

Per la sfilata SERGEI GRINKO troviamo Salvo Filetti, Hair Designer, e il team Compagnia della Bellezza. Abbiamo intervistato Salvo che ci ha raccontato la sua proposta per la passerella: un hairstyling dal gusto wild ispirato alla natura vera e selvaggia .

“Wet N’ Wild” è la parola d’ordine, il “look effetto bagnato” in questo caso, è realizzato ad arte. L’effetto finale risulta più fresco, naturale, wild appunto.

Plasticità e brillantezza sono elementi fondamentali per il capello effetto “wet” ma con un twist selvaggio, Salvo Filetti fa riferimento a “rami di betulle russe, nella metafora della moderna visione della società di Grinko fondata su cacciatori e prede”. Mi piace!

Prodotti utilizzati: Extreme Splash e Shower Shine, Motion Gelée – L’Oréal Professionnel.

Grinko1 grinko2

Da ARTHUR ARBESSER abbiamo Sabrina Palumbo per Redken. Il mood è ispirato alla Vienna degli anni ’20, un po’ romantico un po’ grunge grazie a delle trecce intrecciate sulla parte alta della testa.
Per realizzare il look il capello è stato cotonato con l’utilizzo della Quick Tease n15 di Redken e piastrato per dare struttura e realizzare le due trecce laterali da fissare o sulla parte alta o sul laterale, un po’ come i brezel Viennesi. Continuando con Redken Fabricate n03 utilizzata prima sul capello per prepararlo e per dare corpo e la Fashion Work n12 per creare increspatura e volume, per un tocco di romanticismo d’altri tempi. Per finire: Wax Blast per bloccare e dare opacità.

Arbesser2 Arbesser1

E per finire un saluto da tutto il team, un grazie a L’Oréal Professionnel e Redken, alle mie colleghe Valentina, Alessandra e Francesca, a Davide Andena e al fantastico Peter Gray.

s0122colangelo

Photo: Piero Cavallo.

Questa voce è stata pubblicata in beauty tips, event, fashion week. Contrassegna il permalink.

Comments

comments

2 risposte a Nei backstage della #mfw alla scoperta dei trend hairstyle

  1. Antela scrive:

    Beautiful pics!
    Let’s check my blog I make hats and accessories of wool 🙂
    Kisses
    http://blamod.wordpress.com

  2. Sonja scrive:

    If you are going for most excellent contents like I do, just go to see this site everyday
    because it presents feature contents, thanks

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × 1 =