Nei backstage con L’Oréal Professionnel per la SS16

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestGoogle+

p0023aigner

Secondo round di backstage con L’Oréal Professionnel.
Anche questa volta come macro tendenza per la prossima primavera estate 2016, il look naturale e molto easy rimane il protagonista. Sono moltissimi gli hairstylist L’Oréal Professionnel che ci hanno proposto look facilmente riproducibili che non vediamo davvero l’ora di provare!

Da Aigner Franco Curletto ci spiega che l’ispirazione hairstyle si distingue per la struttura e la lavorazione del capello. Volume, movimento, ed un effetto sale che ricorda proprio l’estate.
Si parte con schiuma sulla radice per dare volume, 3 grandi trecce per dare movimento sulla parte posteriore e per la parte frontale i capelli vengono “twistati” e fissati con Elnett di L’Oréal Professionnel.
L’effetto finale è naturale, i capelli appaiono come naturalmente asciugati dopo un bagno in mare, in perfetto mood con la sfilata dal titolo “underwater” perfetto.

Per Fisico troviamo Franco Curletto che per la sfilata di beachwear si ispira al Marocco, con etnie mixate ma moderne, quasi un urban glamour con questa acconciatura dinamica dall’aspetto mosso naturale, il look termina con l’applicazione di un turbante per rimarcare il mood etnico chic. Un inno alla costruzione del capello, anche i capelli fini risultano voluminosi e strutturati dalla radice alle punti grazie all’uso sapiente delle mani, delle ferro e del fissaggio con Elnett di L’Oréal Professionnel. Mi piace molto!

Da Colangelo ad aspettarci c’è il nostro amico Davide Andena che ci racconta che il mood per l’hairstyle SS16 è una testa molto morbida, dove il mosso naturale del capello c’è ma quasi non si vede. Un look naturale anche in questo caso ma molto strutturato. Si parte con una preparazione per dare struttura con PLI e si bassa a Beach waves per il movimento per finire con Crépage de chignon tutto di L’Oréal Professionnel.

Da Grinko troviamo il team di Compagnia della bellezza.
un mix unisex molto di tendenza, una testa molto street, molto sporco e marcato con contaminazioni anni ’70.
Si utilizza il PLI pre asciugatura per dare volume e struttura. Per l’utilizzo del ferro immancabile è Elnett di L’Oréal Professionnel.
Il mood generale è comunque unisex con un capello invecchiato, opacizzato, un mix unisex e retrò.

Da Mila Schon Peter Gray ci accoglie a braccia aperte e ci racconta questa mood futuristico mixato con una base naturale.
Il capello alla base è leggermente mosso, molto naturale con riga al centro.
Alla base delle tempie vengono realizzate due micro trecce attaccate alla cute che fungono come perni e sostegni per applicare uno speciale nastro di plexiglass che va a dividere la nuca in due sezioni e, in alcuni casi, vengono applicati degli occhiali da sole sembrano parte integrante dell’acconciatura finale.
I prodotti: Fresh Dust per dare alla base un look molto pulito. Constuctor per dare struttura e la Elnett per fissare. Tutto di L’Oréal Professionnel.

Da Au Jour le Jour Soffiatti ci presenta un look adatto ad una donna giovane, sbarazzina, con un effetto leggermente mosso. Il risultato è simile a quello del capello quando si asciuga da solo che ben si accosta al mood pop della sfilata.
Ragazze cool, senza troppa struttura, libere. Per i prodotti: Constructor, liss Control e Elnett e un finish leggermente brillante. Tutto di L’Oréal Professionnel.

Aigner

p0139aigner p0578aigner p0608aigner

Fisico

h0024fisico h0139fisico h0172fisico

 

Au Jour le Jour

y0380aujourlejour y0088aujourlejour y0072aujourlejour

Mila Schon

ac0762milashon ac0286milashon ac0050milashon

Colangelo

t0832colangelo t0107colangelo t0060colangelo

Grinko

j0668grinko j0052grinko

Questa voce è stata pubblicata in beauty tips, fashion week. Contrassegna il permalink.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

otto − 5 =