When in Maldives: Soneva Fushi

I’ve found paradise

Soneva Fushi

Prima di atterrare sull’atollo di Baa alle Maldive, non credevo che il paradiso avesse un nome. Ora ne sono certa: Sì, il paradiso esiste e si chiama Soneva Fushi.

Il lusso eco sostenibile di Soneva Fushi ti permette di immergerti in una dimensione nuova, che non ti aspettavi. Prima di partire mi sono documentata, ho letto, cercato foto, ma niente è come sembra, qui è tutto più bello, più speciale, più vero.

Primo: “No news no shoes”.

Sull’isola non servono scarpe (ciabatte, sandali e infradito compresi). Il contatto con la natura, con la terra, ti fa stare bene, ti riconnette con il mondo, questo è quello che ti dicono appena arrivi. 

Non ci credevo, ho portato con me due sandali flat e uno splendido sandalo fluo, mai usati! La filosofia è questa, relax con stile: “Slow Life” la chiamano.

Quindi indossa il tuo abito lungo in lino e niente altro. Questa si che è una vacanza! E alla fine ti sembrerà “strano” indossare le tue sneakers per il volo di ritorno.

Secondo: Ecosostenibilità.

Benché mi sia sempre presentata come una persona attenta all’ambiente, mi sono accorta che in realtà lo sono poco, lo ero poco (perché sì, è un’esperienza che ti cambia).

Soneva Fushi ha un centro di riciclaggio sull’isola, è completamente plastic free (invita gli ospiti a portare a casa i propri rifiuti in plastica, esempio dei cosmetici, perché loro stessi non posso riciclare). Mobili, bicchieri, buona parte del cibo sono prodotti direttamente sull’isola. Sembra irreale, ma non lo è. Soneva Fushi è un paradiso anche per questo, educa la popolazione locale, ha molti programmi benefici e ispira anche gli ospiti.

Una volta tornata a casa ho realmente ripensato al mio modo di vivere, ho ridotto l’utilizzo della plastica e sono più attenta.

Tutto questo solo per aver passato cinque giorni nel resort, direi che è chiara quanto potente sia la passione e la filosofia che ti trasmette Soneva Fushi.

Terzo: Lusso.

Molte volte eco sostenibilità non va molto a braccetto con lusso. Non è questo il caso, se volete vivere un’esperienza di lusso, questo è il vostro posto.

Ogni cosa è curata nel minimo dettaglio, i tessuti, i materiali pregiati, il cibo e persino la lunghissima lista di vini e spirits.

I prodotti del bagno sono realizzati appositamente per i resort Soneva e sono ottimi (mi sono innamorata delle loro fragranze, disponibili anche nello shop dell’isola).

I servizi sono speciali: per ogni Villa è assegnato un personal butler che asseconderà ogni vostra richiesta, da non perdere il servizio di unpacking delle valigie, non ho mai avuto l’armadio così ordinato in vita mia.

Vogliamo parlare dei ristoranti? Potete mangiare in una palafitta sul mare, su un’albero o direttamente nel loro orto per provare una cucina vegana. Italiano, Indiano, Cinese, Messicano, ogni vostro desiderio verrà esaudito! Io ho mangiato una pizza buonissima, non scherzo, buonissima! 

Non perdetevi “Fresh in the garden”, il mio preferito.

Ultima, ma non per importanza, l’escursione sull’isola deserta del resort “sand bank”, l’emozione di un aperitivo in mezzo al mare con nulla intorno non riesco neanche a spiegarvela… unica!

Scegli Soneva Fushi per:

-Vivere un’esperienza di vita unica.

-il pic-nic sull’isola deserta privata a pochi minuti di barca è decisamente immancabile.

-Le stanze non esistono, sono tutte ville realizzate con materiali riciclati e lussuose (Perfette anche per famiglie numerose).

-Ristoranti Gourmet internazionali (anche stellati).

-La natura dell’isola (i simpatici coniglietti autoctoni verranno a trovarti anche nel giardino privato della tua villa).

Potremmo stare qui a parlarne per ore, ma Soneva Fushi non è un resort, è un’esperienza che vi porterete nel cuore per il resto della vita.

Questa voce è stata pubblicata in travel e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 − tredici =