Nei backstage della MFW con Redken e L’Oréal Professionnel

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestGoogle+

backstage loreal professionnel

Alla scoperta dei look per l’autunno inverno 2015 nei backstage della MFW con L’Oréal Professionnel e Redken.

Per il secondo anno consecutivo eccomi qui a raccontarvi tutte le tendenze hairstyle per il 2015/2016.
Questa fashion week è piena di novità e incredibili look, da wet look ad acconciature iper chic, passando per look grunge e d’ispirazione “street”. Siete pronti per scoprire dove io e le mie colleghe (Alessandra e Valentina) siamo state per voi?

FAUSTO PUGLISI

Per Franco Gobbi (L’Oréal Professionnel) l’ispirazione è royal underground. Ragazze raffinate ma con un mood super grunge. L’effetto wet (il tanto chiacchierato effetto bagnato) per la sfilata Fausto Puglisi è molto bagnato, il risultato dovrebbe quasi essere “una colata di acqua addosso”.

Ma Franco Gobbi ci spiega che: “Nonostante tutto l’aspetto del capello è ” disciplinato ad arte per ricreare un effetto raffinato e naturale”.
Tutto realizzato con prodotti L’Oréal Professionnel: Oil Non Oil, L’Oreal Professionnel Alpiane Spray, WET domination, Fix Max gel, e il mitico Mythic Oil per dare lucentezza.

Puglisi2 Puglisi3 puglisi4 puglisi5

Da STELLA JEAN abbiamo trovato Elia Piatto per Redken.

Ci ha raccontato che il mood hairstyle per Stella Jean è dettato da una “disobbedienza stilistica, interpretata come una ribellione”. Un look preso dallo streetstyle, da una delle acconciature più anticonformiste: i capelli rasta.

Realizzati con i due prodotti Redken: Pure Force e lacca Forceful n.23 e Quick Tease N.15 dread raccolti.
Infine raccolti in uno chignon con texture rasta, per una contrapposizione inaspettata ma tremendamente cool.

stella2 stella3 stella1

Da FRANCESCO SCOGNAMIGLIO l’hairstylist di riferimento è Paolo Soffiati per L’Oréal Professionnel.

Qui troviamo un look wet più naturale, accentuato sulle radici ma con lunghezze quasi naturali. L’effetto bagnato viene utilizzato per creare una struttura ben precisa, con base molto piazza e volume grazie ad un mosso molto leggero.
Facilmente portabile, adatto ad una donna sicura di se.

Tutto realizzato con prodotti L’Oreal Professionnel: Tecni Art Volume Extra 5, Tecni Art Liss Controll, Tecni Art Constructor, Helnett Satin lacca.

scognamiglio2 scognamiglio1

Da Les Copains abbiamo Peter Gray (L’Oréal Professionnel).

Il look ricorda gli anni ’80, inizio anni ’90. Ispirato alla bellezza di Linda Evangelista all’apice della sua carriera.

Il volume è massimo ma il risultato è morbido e naturale. Per un eleganza estrema il tutto viene raccolto in uno chignon sul basso della nuca per un risultato iper femminile, soffice. Il tutto fermato da un fermaglio con strass per un look davvero raffinato e chic.

Per ottenere questo effetto il capello necessita di molta costruzione, realizzata con prodotti L’Oréal Professionnel che danno texture e materia. Come Volume Lift, utilizzato sulle radici e Curl Contour sulle lunghezze e per unire e fissare i due prodotti: Tecni Art Constructor 3.

lescopains3 lescopains2 lescopains1 lescopains4

 

Per CRISTIANO BURANI abbiamo il francese Oliver Henry (Redken).

Anche questa volta roviamo un look glossy, una sorta di look wet ma meno accentuato. Il risultato è più naturale, più glossy grazie all’utilizzo del ormai famoso Diamond Oil di Redken sulle radici per disciplinare e dare lucentezza fissata con Redken Fabricate 03.

Le lunghezze sono leggermente mosse e realizzate con Redken Fashion Work 12, Quick Dry 18 . Un look che mi piace moltissimo, molto chic!

Burani1 Burani2a Burani4 Burani3

Da ICEBERG c’è la francese V per L’Oréal Professionnel.

L’ispirazione è anni ’70, una sorta di donna “aviator” ma con un allure moderna, attuale. Una donna fresca e naturale che ama la semplicità, il tutto si riflette sull’acconciatura: strutturata sulle radici e con onde leggere sulle punte. Un look chic, ma non troppo perfetto.

Alla base Tecni Art fresh Dust n.1, ma Il prodotto principale è la lacca Infinium per dare volume sulle punte.
Per l’ultimo tocco: Tecni Art Cristal Gloss spray e poi via in passerella…

Iceberg1 Iceberg2

Questa voce è stata pubblicata in beauty tips, event. Contrassegna il permalink.

Comments

comments

Una risposta a Nei backstage della MFW con Redken e L’Oréal Professionnel

  1. Federica scrive:

    Ho seguito la tua avventura nei backstage sui vari social e dovevo commentare questo post!
    Il raccolto per Stella Jean è fantastico, idem il wet per Cristiano Burani…insomma sono pro acconciature Redken!
    Un bacio
    Fede’s Suite
    Twitter
    Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 2 =