When in Berlin

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestGoogle+

what-berlin


Berlino è una città che non ti lascia indifferente. All’apparenza fredda, austera, ma con un cuore caldo tutto da scoprire, io l’ho “vissuta” per poco più di 24ore e me ne sono innamorata.

Where to stay. In occasione della nuova apertura a Berlino sono stata ospite al Moxy Hotel, il più giovane e audace brand lifestyle della collezione di Marriott International, un hotel nuovo dove il design la fa da padrone, dove tutto sembra creato per condividere, comunicare, conoscere e che incarna tutto lo spirito della capitale Tedesca, famosa per la cultura, i musei d’avanguardia, le gallerie d’arte e i locali notturni.
Gli spazi comuni sono pieni di vita e sempre connessi (il wifi è free è prende in tutta la struttura), il banco check in è a ridosso del grande bar al centro della hall dove vengono serviti ottimi cocktail ad ogni ora del giorno e della notte. L’hotel perfetto per chi desidera design, confort e divertimento senza spendere una fortuna.

What to see. Una passeggiata vicino al duomo, all’isola dei musei, per ammirare gli splendidi palazzi storici resistiti alla guerra e visitare gli innumerevoli musei nell’area (anche patrimonio dell’UNESCO). Una parte della città così affascinante, piena di storia che si contrappone alla moderna Alexanderplatz, storicamente considerata il centro della parte orientale della città. Modernità e storia si scontrano continuamente in questa città piena di contrasti meravigliosi.
Immancabile è una tappa al muro di Berlino che con i suoi murales racconta una storia di pace tutta nuova, che va al di là della sua caduta. E ancora una volta ci ritroviamo in taxi per andare ad ammirare la maestosa Porta di Brandeburgo e il monumento alla memoria delle vittime dell’olocausto composta da 2.711 stele che hanno lo scopo di disorientare il visitatore, davvero emozionante.

Where to eat. I ristoranti sono moltissimi, si passa da quelli tradizionali a quelli con cucina internazionale. Io ne ho scovati due che mi sono entrati nel cuore:
“Ora” ricavato da una vecchia farmacia dalla quale ancora conserva gli storici scaffali e House of Small Wonder immerso nel verde di piante tropicale e con un menù davvero gustoso e healty.
Immancabili i Dunkin’ Donuts da assaggiare passeggiando sotto la porta di Brandeburgo da contrapporre ad un tradizionale street food Berlinese, il Bratwurst. Contrasti anche in questo caso, perché Berlino è così, tutta da scoprire e amare per le sue differenze.

where-berlin

eat-berlinUn grazie speciale a Moxy Hotel.
Questa voce è stata pubblicata in travel. Contrassegna il permalink.

Comments

comments

Una risposta a When in Berlin

  1. Ornella scrive:

    Belle foto- insomma Berlino e’ Berlino 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × tre =